Emergency / Control Rooms / Risk & Crisis Management – Control 1st

Risk & Crisis Management – Control 1st

— Continuità operativa: prevenire e agire di fronte all’imprevedibile.

Prevenire e controllare il rischio.

Al verificarsi di un’emergenza o calamità naturale, quanto tempo occorre ad un’azienda per attivare i piani di continuità? Come avviene il monitoraggio delle attività in essere e delle persone coinvolte? Control 1st è la piattaforma proposta da Beta 80 che permette una gestione automatica della Control Room 4.0. Significa poter contare su un controllo scrupoloso della continuità del business, su servizi di supporto alle decisioni nella gestione degli incidenti di sicurezza, delle situazioni di emergenza e degli Early Warning.

Contattaci
avatar

Beta 80 Group

Company Group

Tutti i benefici di un approccio olistico

Control 1st permette l’interpretazione di qualunque evento, azzerando l’eterogeneità dei dati tipica delle infrastrutture complesse. Normalizza l’infrastruttura, che sia pubblica o privata, e ne rende le tecnologie un unico sistema aggregato. Ha quindi un approccio olistico, capace di determinare centralmente il comportamento dell’infrastruttura tecnologica evitando che i suoi componenti ne caratterizzino il funzionamento generale. Control 1st è modulare e scalabile sia lato utente (front-end applicativo) sia lato infrastrutture (back-end e middleware). Questo permette alla app una migliorata correlazione dei dati, tenendo conto del contesto, offrendo un supporto decisionale più preciso.

I vantaggi offerti da Control 1st sono:

  • applicazione reale delle procedure operative
  • tempestività ed efficacia nel trattamento degli eventi e delle emergenze
  • nessuna improvvisazione, bassa manualità operativa, reale supporto alle decisioni
  • possibilità di aggiungere valore all’infrastruttura (ROI)
  • bassi costi di esercizio e manutenzione ordinaria
  • manutenzione evolutiva e preventiva applicabili
  • innalzamento globale della qualità dei servizi erogati
  • dati e informazioni resi omogenei, correlabili ed aggregabili
  • gestione di grandi volumi di dati, alta efficienza negli scenari complessi
  • asset sotto controllo
  • adattabilità all’evoluzione delle infrastrutture di rete.

Moduli applicativi

  • Sicurezza fisica attiva – gestione centralizzata componenti tecnologiche eterogenee per la protezione di persone e patrimonio
  • Controllo del territorio/Smart City – supporto ai processi decisionali in Sala Operativa, correlazione dati sicurezza della «città intelligente». Gestione «servizi intelligenti»
  • Sicurezza dei lavoratori – integrazione tecnologie di monitoring di uomini e mezzi all’interno o all’esterno di un sito di lavoro
  • Sanità e farmaceutica controllo impianti strutture ospedaliere, implementazioni per strutture di ricerca, produzione e stoccaggio nel farmaceutico, contenimento biologico e preservazione criogenica di organi da trapianto e campioni biologici
  • Efficienza energetica – supporto interventi migliorativi per il rendimento energetico di una struttura
  • Asset – gestione risorse patrimoniali presenti nell’infrastruttura tecnologica dell’organizzazione, gestione inventario apparati e impianti. Interoperabilità con sistemi di gestione ordini e contratti di acquisto
  • Industria – gestione continuità operativa impianti di produzione, supervisione impianti di produzione in linea con incentivi industria 4.0
  • Incident – quadri sinottici web, personalizzazione, area evento, procedure
  • Procedure – attività, monitoraggio, notifica
  • Dispiegamento risorse – supervisione mezzi e persone dedicate. Quadri sinottici per operatori di sala
  • Cartografie – controllo territorio per interventi di emergenza (integrazione Waze, TomTom…)
  • Intervento in mobilità – collaborazione e comunicazione soggetti in campo-Control Room.